La K.A. non sostituisce gli esami clinici, ma li accompagna. Ad esempio, il test muscolare kinesiologico è particolarmente utile per rilevare i problemi prima di arrivare ad una vera e propria patologia. Molti soffrono di cefalea cronica o dolore alla schiena, poi si va al medico, che prescrive esami dopo esami solo per dire poi che non risulta niente e che, quindi, non ci sono problemi. Un dottore che utilizza la Kinesiologia Applicata invece è spesso in grado di tirare fuori un vecchio trauma fisico che può essere proprio alla radice dei sintomi. La precisione di questa forma di diagnosi è stupefacente e non è possibile ottenerla con i tradizionali esami clinici.